Officinapoesia 2014

Le pubblicazioni di “Officinapoesia” nel 2014: poesia italiana, poesia straniera, rubriche, saggi ed interventi, omaggi speciali. Auguriamo un buon 2015 a tutti i nostri lettori. (I titoli sono riportati seguendo l’ordine cronologico di pubblicazione)

Poesia italiana:
Giovanna Bemporad, a cura di Andrea Cirolla;
Vittorio Sereni, trent’anni dopo, di Gabriella Sica e Peter Robinson;
Rimi, di Gabriele Frasca (Einaudi, 2013), con una recensione di Davide Castiglione;
“Quando si vive a livello biologico…”. Per Pierluigi Bacchini;
L’anniversario non ha più famiglia… (poesie inedite), di Andrea De Alberti;
Umberto Fiori, “Poesie 1986-2014″ (Mondadori, 2014);
Mario Benedetti, “Tersa morte”: versioni in spagnolo, a cura di Diego Benitivegna;
Pasta madre, di Franca Mancinelli (Aragno, 2013), con una recensione di Marco Corsi;
Graziella (poesie inedite), di Umberto Piersanti;
Ablativo, di Enrico Testa (Einaudi, 2013): una recensione di Alberto Comparini;
A un poeta che non ama marzo, di Bartolo Cattafi, a cura di Diego Bertelli, con uno scritto di Raoul Bruni;
Valentino Zeichen. Poesie 1963-2014 (Mondadori, 2014), con una recensione di Marco Corsi;
Comunismo, di Mario Santagostini (da “Felicità senza soggetto”, Mondadori, 2014: recensione di Luca Minola);
Emilio Isgrò, I funerali di Corrao (Aragno, 2013): recensione di Andrea Cirolla;
Avventure minime, di Alessandro Broggi (Transeuropa, 2014), con una recensione di Bernardo De Luca;
Il sangue amaro, di Valerio Magrelli (Einaudi, 2014), con una recensione di Giorgio Meledandri;
Questo inizio di noi (poesie inedite), di Mario Benedetti;
“La scolta” di Gian Maria Annovi (Nottetempo, 2013): recensione di Marco Corsi;
Con fatica dire fame (da “Con fatica dire fame. Poesie 1998-2013”, Milano, La Vita Felice, 2014), di Giovanni Turra;
Giovanni Giudici, Tutte le poesie, a cura di Maurizio Cucchi (da “Tutte le poesie”, Mondadori, 2014);
Soggiorno inglese (poesie inedite), di Matteo Quintiliani;
Tagli (poesie inedite), di Marco Sonzogni;
Tua e di tutti (poesie tratte da una raccolta inedita, intitolata “Tua e di tutti”, in uscita per Lietocolle, 2014), di Tommaso Di Dio;
Non come vita, di Gilda Policastro (Aragno, 2014), con una recensione di Luca Alvino;
Codice siciliano, di Stefano D’Arrigo, a cura di Sergio Costa;
La direzione delle cose, di Roberto Cescon (Ladolfi Editore, 2014), con un intervento di Tommaso Di Dio;
Un letto di sassi, di Franca Mancinelli;
Casa nell’acqua (poesie inedite), di Lucia Pulpo;
Maurizio Cucchi, “Rebus macabro” & gli altri EDB, di Marco Corsi;
Tecnica di sopravvivenza per l’Occidente che affonda, di Giovanna Frene con Laura Orlando;
Cina (poesie inedite), di Francesco Terzago;
Bagnanti, di Renata Morresi (Perrone, 2013), con una recensione di Davide Castiglione;
Jucci, di Franco Buffoni (Mondadori, 2014: recensione di Gilda Policastro);
Tutto un paese sorge contro un uomo, di Vittorio Bodini, a cura di Pasquale Vitagliano;
Poniamo il caso della gratitudine (poesie inedite), di Maria Grazia Calandrone;
El desaparecido – Il disperso, di Maurizio Cucchi, a cura di Juan Reche Cala (Ed. Vaso Roto, 2014);
Una lunghissima rincorsa, di Jacopo Ramonda (Bel-Ami Edizioni, 2014);
Arti marziali, Carlo Bordini (poesie tratte da I costruttori di vulcani – tutte le poesie 1975-2010, Luca Sossella editore, 2010, in ristampa nel 2014, tranne Arti marziali, che è inedita);
Poesia del cavallo, di Stefano Dal Bianco;
Il numero completo dei giorni, di Giovanna Rosadini: recensione di Luca Alvino (Aragno, 2014);
Franco Fortini, Tutte le poesie (Mondadori, 2014): introduzione e scelta dei testi a cura di Luca Lenzini;
Canti barocchi, di Lucio Piccolo, a cura di Diego Conticello;
Gli oggetti trapassati, di Bernardo De Luca (Edizioni d’if, 2014);
“Solstizio” di Roberto Deidier (Mondadori, 2014): recensione di Luca Minola;
La grande anitra, di Andrea Inglese (Oèdipus, 2013);

***

Poesia straniera:
La sconfinata illocazione di Emily Dickinson, a cura di Silvia Bre (Einaudi, 2013), con una recensione di Luca Alvino;
Holocaust, di Charles Reznikoff, a cura di Andrea Raos;
Happiness, di Jack Underwood, a cura di Alberto Pellegatta – Poeti inglesi contemporanei /2;
Epitaffi scritti sull’aria, di Nelly Sachs, a cura di Chiara Conterno (Progedit, 2013), con una recensione di Andrea Cirolla;
Quel toccante richiamo delle distanze, di Francis Catalano, a cura di Fabio Scotto – Poeti contemporanei del Quebec /1;
Bruder, di Oleksandr Irvanec’, a cura di Paolo Galvagni – Poeti ucraini contemporanei /1;
Il posto, di Jorie Graham, a cura di Antonella Francini  (Mondadori, 2014) – Poeti statunitensi contemporanei /5;
Rosa dell’Animale, di Amarji (tre testi da un dialogo poetico d’amore con Maria Grazia Calandrone, inedito) – Poeti siriani contemporanei /1;
E via dicendo…, di Boris Ryžij, a cura di Alessandro Niero – Poeti russi contemporanei /3;
Wallace Stevens, Vita comune, a cura di Davide Castiglione;
81 Austerities, di Sam Riviere, a cura di Livia Franchini – Poeti inglesi contemporanei /3;
Messaggio, di Fernando Pessoa, a cura di Giulia Lanciani (Mondadori, 2014);
Due corifene 1773, di Petr Borkovec, a cura di Annalisa Cosentino e Gaia Seminara – Poeti cechi contemporanei /1;
Elogio per una cucina di provincia, di Guy Goffette, a cura di Chiara De Luca (Kolibris, 2014) – Poeti francesi contemporanei /2;
Quasi invisibile, di Mark Strand, a cura di Damiano Abeni (Mondadori, 2014);
A Journey into Memory, di Patrick McGuinness, a cura di Valentina Gosetti – Poeti inglesi contemporanei /4;
La corsa del frutto, di Juan Reche Cala, a cura di Valerio Nardoni (Lietocolle, 2013) – Poeti spagnoli contemporanei /4;
Il lessico delle città intime, di Jurij Andruchovyč, a cura di Paolo Galvagni – Poeti ucraini contemporanei /2;
La carne dell’Angelo e il corpo del vino: versioni dalle canzoni persiane di Hafez di Sciraz, a cura di Domenico Arturo Ingenito;
Forme primitive di possesso, di Andrij Bondar, a cura di Paolo Galvagni – Poeti ucraini contemporanei / 3;
Sweeping the light back into the mirror, di Nathan Shepherdson, a cura di Massimiliano Mandorlo – Poeti australiani contemporanei /1;
Maree Basse, di Philippe Latreille (Traduzione di Chiara Barucco, Roberta Dolera, Linda Perin, Valeria Ronco, riletta da Fabio Scotto – Laboratorio di Traduzione Letteraria dell’Università degli Studi di Bergamo) – Poeti francesi contemporanei /3;
Venti, di Nguyen Chi Trung, a cura di Anna Lombardo (Samuele Editore, 2014) – Poeti contemporanei del Vietnam /1;
Tre persone, di Vijay Seshadri, a cura di Carmen Gallo – Poeti statunitensi contemporanei /7;
Stampe fiorentine, di Pablo López Carballo, a cura di Lorenzo Mari – Poeti spagnoli contemporanei /5;
Morte di un naturalista, di Seamus Heaney, a cura di Marco Sonzogni (Mondadori, 2014);
Guidando in Tennessee, di Charles Wright, a cura di Antonella Francini – Poeti statunitensi contemporanei /8;
“La pietra” di Osip Mandel’štam (Il Saggiatore, 2014): introduzione e scelta di testi a cura di Gianfranco Lauretano;
A matéria do poema, di Nuno Júdice, a cura di Chiara De Luca e Juan Reche Cala – Poeti portoghesi contemporanei /1;
The Glass House, di Alice Oswald, a cura di Francesca Magnabosco – Poeti inglesi contemporanei /5;
Los muertos, di María Rivera, a cura di Lucia Cupertino – Poeti messicani contemporanei /3;
Rotazioni, di Javier Vicedo Alós, a cura di Lorenzo Mari – Poeti spagnoli contemporanei /6;
Voglia, rapporti, lingua, di Uwe Kolbe, a cura di Werner Menapace (S. Fischer Verlag, 2012) – Poeti tedeschi contemporanei /1;
Imprevedibili, di Ewa Sonnenberg, a cura di Dario Prola– Poeti polacchi contemporanei /2;
Hollywood & Dio, di Robert Polito, a cura di Damiano Abeni;

***

Rubriche:
Come è letta la poesia italiana all’estero: Evgenij Solonovich, a cura di Elisa Baglioni; Juan Carlos Reche, a cura di Lorenzo Mari; Federico Italiano e Michael Krüger; Lo Zibaldone di Leopardi – Paolo Ercolani e Richard Dixon; Jamie McKendrick;
Poeti artisti plaquette, a cura di Marco Corsi: prima parte; seconda parte; terza parte; quarta parte; quinta parte;
Poesia e fotografia, a cura di Corrado Benigni: Scianna, il mio viaggio tra immagine e parola; Mario Dondero: “Come la letteratura ha cambiato il mio sguardo”; Mario Cresci, il mio non-ritratto di Baudelaire;
La poesia incontra la pittura, a cura di Tommaso Di Dio: “Accelerazioni Temporali”: intervista a Mattia Barbieri;
I poeti leggono se stessi, a cura di Maria Borio: Gian Mario Villalta legge “L’estate non si fa annunciare…” – I poeti leggono se stessi /8;

***

Saggi e interventi:
La traduzione d’autore, di Gandolfo Cascio;
Umberto Fiori: una poesia di contegno, di Bernardo Pacini;
Farla finita con la propria storia: scrivendo?, di Jean-Charles Vegliante;
Poesia di tutti, poesia per tutti. Controcanto critico, di Massimo Arcangeli;
Anna e Mélanie (su Valentino Ronchi), di Andrea Cirolla;
Una ristampa (e traduzione) delle “Canzoni del conte GIACOMO LEOPARDI”, Bologna 1824, di Jean-Charles Vegliante;
Cristina Campo e Vittorio Sereni, amici e maestri di brevità, di Gabriella Sica;
Vedere nuda la vita. Ventiquattro ore con la poesia di Mario Benedetti, di Stefano Pini;
Perché non capire la vita da sola? (su Amelia Rosselli), di Daniela Attanasio;
L’orologio, il contatore, il nulla (Lettura di “Con fatica dire fame. Poesie 1998-2013” di Giovanni Turra, Milano, La vita felice, 2014), di Tommaso Di Dio;

***

Omaggi speciali

Per Mario Luzi (1914-2014):
Milo De Angelis, Breve viaggio tra le ombre di Mario Luzi;
Stefano Verdino, Uno scritto disperso di Mario Luzi;
Diego Bertelli, Poesia e traduzione nella generazione del ’14: Luzi, Parronchi e Bigongiari;
Mario Luzi e la Francia (Leonardo Manigrasso, La fortuna francese di Luzi; Laura Organte, Mario Luzi traduttore dal francese: “La cordigliera delle Ande”);
Francis Catalano, Jamie McKendrick e Juan Carlos Reche traducono Mario Luzi;

Per Dylan Thomas (1914-2014): Dylan Thomas nel centenario della nascita con cinque sue poesie nelle traduzioni di Ariodante Marianni, Gandolfo Cascio, Tommaso Di Dio, Gabriele Frasca e Carmen Gallo;

Per Mark Strand (1934-2014): Per Mark Strand, voce in assoluto tra le più rilevanti della poesia contemporanea. Damiano Abeni sceglie e commenta una serie di poesie che ripercorrono la sua opera.

Immagine: Valerio Berruti, Ancora Una Volta – Torino Luci d’Artista 2014.

Caporedattrice Poesia

Maria Borio è nata nel 1985 a Perugia. È dottore di ricerca in letteratura italiana contemporanea. Ha pubblicato le raccolte Vite unite ("XII Quaderno italiano di poesia contemporanea", Marcos y Marcos, 2015), L’altro limite (Pordenonelegge-Lietocolle, Pordenone-Faloppio, 2017) e Trasparenza (Interlinea, 2019). Ha scritto le monografie Satura. Da Montale alla lirica contemporanea (Serra, 2013) e Poetiche e individui. La poesia italiana dal 1970 al 2000 (Marsilio, 2018).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.