Autore: Maria Borio

Maria Borio è nata nel 1985 a Perugia. È dottore di ricerca in letteratura italiana contemporanea. Ha pubblicato le raccolte Vite unite ("XII Quaderno italiano di poesia contemporanea", Marcos y Marcos, 2015), L’altro limite (Pordenonelegge-Lietocolle, Pordenone-Faloppio, 2017) e Trasparenza (Interlinea, 2019). Ha scritto le monografie Satura. Da Montale alla lirica contemporanea (Serra, 2013) e Poetiche e individui. La poesia italiana dal 1970 al 2000 (Marsilio, 2018).

Alberto Moravia, Poesie

In anteprima dal volume Poesie di Alberto Moravia, a cura di A. Grandelis (Bompiani, 2019), pubblichiamo in sei poesie. La mia vita per l’Italia Sono capitato male in un paese degradato di poveri senza dignità e di ricchi senza cultura Dai poveri mi divide l’orgoglio dai ricchi la verità Far parte di una siffatta società …

Leggi altro

XIV Quaderno italiano di poesia contemporanea

Da poco uscito il XIV Quaderno italiano di poesia contemporanea a cura di Franco Buffoni (Marcos y Marcos, 2019). Gli autori sono Pietro Cardelli, Andra Donaera, Carmen Gallo, Raimondo Iemma, Maddalena Lotter, Paolo Steffan, Giovanna Cristina Vivinetto. Pubblichiamo una selezione di tre poesie per ciascuno. Pietro Cardelli, da La giusta posizione Tomba di sopra ‘44 …

Leggi altro

John Keats, Opere

Da poco uscite le Opere di John Keats, a cura e con un saggio introduttivo di Nadia Fusini, Traduzioni di Roberto Deidier, Nadia Fusini e Viola Papetti, “I Meridiani” Mondadori, 2019. Pubblichiamo una scelta di poesie selezionate da Roberto Deidier. Imitazione di Spenser Lasciò l’Aurora le sue stanze a oriente E posò il passo su …

Leggi altro

Una volta

Eravamo sulla collina di Bergamo, dentro l’erba alta, io te i bimbi. Volgeva su noi, tra pioggia e schiarita, la vaga ruota dei raggi annerati: per l’aria tremula si sfaceva il paesaggio in delizia. Eravamo alla punta della vita (quella che più non torna, più non torna), attraversati di luce, sospesi in un mondo esitante, …

Leggi altro

Due voci. Inediti e traduzioni /10

Nella decima puntata della rubrica “Due voci. Inediti e traduzioni” pubblichiamo due traduzioni da Violeta Medina a cura di Franca Mancinelli e due inediti di Franca Mancinelli usciti su «Levania», n. 8, gennaio 2019. Violeta Medina, da Penta Gramas (Ediciones Endymion, 2004) ¿Qué la noche traspasa los huesos y si no hay huesos? ¿si la …

Leggi altro

La trombettina

Ecco che cosa resta di tutta la magia della fiera: quella trombettina, la latta azzurra e verde, che suona una bambina camminando, scalza, per i campi. Ma, in quella nota sforzata, ci son dentro i pagliacci bianchi e rossi; c’è la banda d’oro rumoroso, la giostra coi cavalli, l’organo, i lumini. Come, nel sgocciolare della …

Leggi altro

Prima persona

– Io – in tremiti continui, – io – disperso e presente: mai giunge l’ora tua, mai suona il cielo del tuo vero nascere. Ma tu scaturisci per lenti boschi, per lucidi abissi, per soli aperti come vive ventose, tu sempre umiliato lambisci indomito incrini l’essere macilento o erompente in ustioni. Sul vetro eternamente oscuro …

Leggi altro

Una rilettura dell’Infinito

Sempre caro mi fu quest’ermo colle, e questa siepe, che da tanta parte dell’ultimo orizzonte il guardo esclude. Ma sedendo e mirando, interminati spazi di là da quella, e sovrumani silenzi, e profondissima quiete io nel pensier mi fingo; ove per poco il cor non si spaura. E come il vento odo stormir tra queste …

Leggi altro

Togliersi la scarpa…

Togliersi la scarpa è un primo passo verso l’intimità. La marcia è un tragitto, eseguito alternativamente da due piedi. Il piede è un intermediario, e un ostacolo. Al di sopra del piede si erge l’intero corpo umano.

Leggi altro

Il sogno di Giuseppe

Otto poesie da Il sogno di Giuseppe di Stefano Raimondi, da poco uscito per Amos Edizioni. Il faraone disse a Giuseppe: “Ho fatto un sogno e nessuno lo sa interpretare; ora io ho sentito dire di te che ti basta ascoltare un sogno per interpretarlo subito”. (Genesi; 41,15) Il sogno di Giuseppe diventò di pietra: …

Leggi altro