FICTION

Occhi di lince

Occhi di lince

In quel pomeriggio, cocci di vetro sugl’aridi muri, emanano una luce non vera. La strada sterrata porta l’odore della terra letargica e l’ombra dei pruni una consolazione momentanea. Occhi di lince ti sta spiando da destra a sinistra. La tua macchina è arrivata ormai...

leggi tutto
“Adorazione” di Alice Urciuolo

“Adorazione” di Alice Urciuolo

Pubblichiamo un’anticipazione da “Adorazione”, il romanzo di esordio di Alice Urciuolo, pubblicato da 66thand2nd. 1. Diana indossò la tuta e uscì dal bagno, guardò le ragazze in quello spogliatoio troppo piccolo e troppo caldo dove si sentiva e si...

leggi tutto
Nessuno ha il diritto di obbedire

Nessuno ha il diritto di obbedire

Marina pedina il topo con lo sguardo, poi con il dito. I topi la hanno sempre disgustata, ma questo non le fa lo stesso effetto e, anzi, osservandolo più attentamente – le vibrisse che tremano sul muso, il padiglione glabro delle orecchie, le zampine leste – sente...

leggi tutto
L’avvelenamento

L’avvelenamento

«Vorrei avvelenarmi e togliermi di mezzo,» disse il nonno un giorno, «e per come stanno andando le cose sarebbe meglio se lo facesse anche il bimbo». Io spiegai al vecchio che se proprio lo doveva avvelenare qualcuno, il bambino, sarei stata io, dato che era mio...

leggi tutto
Il primo ministro

Il primo ministro

È arrivata la notizia: «È morto il primo ministro.» Facciamo una corsa per andare a mostrare il nostro lutto. È una figura pubblica e il suo corpo è messo in vista in modo che tutti gli possano dire addio. La bara è su un palco all’interno di una cappella. Le panche...

leggi tutto
Sparizioni

Sparizioni

C’erano tre gradini da salire, subito dopo il cancello. Poi una porta a vetri. Sulla destra, la portineria dove una suora era china su un tavolo in formica. Elena suonò il campanello e la suora alzò la testa quel tanto che bastava per guardarla, poi avvicinò le dita...

leggi tutto
Il primo nipote

Il primo nipote

Il primo nipote maschio non era amato dalla nonna perché era maschio e aveva la testa a pera. Alla madre aveva fatto male partorirlo. Era un secondo figlio e quindi più carino del primo, col suo faccione pallido e i suoi occhi indagatori. Alla nonna non piaceva che il...

leggi tutto
Petronilla – Una storia crudele

Petronilla – Una storia crudele

Per gentile concessione della casa editrice “Ad est dell’Equatore”. Tratto dalla raccolta di racconti “Polvere per scarafaggi” di Nando Vitali, pubblicato a Marzo 2019. Nota introduttiva (dalla prefazione di Francesco De Core) Vitali elabora, annota, cuce, chiosa...

leggi tutto
I primi figli

I primi figli

I primi figli sono piccoli e schiacciati. Bisogna fare attenzione a non romperli. Le sorelle li tengono in braccio. Sembrano bambini indiani. Forse perché li strizzano così forte da farli diventare viola. I primi figli stanno in piedi sugli sgabelli del bagno in...

leggi tutto
Inchiostro blu

Inchiostro blu

Il parco era pieno di gente, proprio come aveva detto lui. C’erano biciclette che sfrecciavano da tutte le parti, bambini che correvano e passeggini ovunque. Era il giorno di Natale eppure non faceva freddo, il sole era tiepido, quasi primaverile. Proprio come aveva...

leggi tutto
L’amicizia al tempo delle paranoie

L’amicizia al tempo delle paranoie

Negli archivi di Nuovi Argomenti abbiamo trovato questo contributo di Tommaso Pincio. Era il numero Atlantide di aprile-giugno 2005 e si parlava di Luoghi e personaggi sommersi.   Sono passati dieci anni e non sembra ieri. Dieci anni da quel tetro mattino di...

leggi tutto