Andenken

Andenken

Soffia il nordest,Tra i venti a me il piùCaro, poiché spirito infuocatoE buona traversata promette ai naviganti.Ma va’, ora, e salutaLa bella Garonne,E i giardini di BourdeauxLà, dove sulla riva scoscesaCorre il pontile e nel fiumeCade profondo il ruscello, ma...

Dopo un lungo silenzio

Parlare dopo un lungo silenzio è cosa giusta.Perduti o morti gli altri esseri amati,nascosta nell’abat-jour l’ostile lampadae calate le tende sulla nemica notteche si parli così tra noi e noisu questo tema eccelso, l’Arte e il Canto.La decrepitudine del corpo è...

Nel bosco

Sono entrata nel bosco. Ed ho ascoltato. Come dal fondo di un lontano secolo suona il linguaggio della pioggia, delle verdi facce.   Ho cercato d’intenderlo ma non potevo più. Betulle sottili incontravo, e bianche e morte. Sotto i piedi calcavo erba come...

Chinati, ti devo sussurrare…

Chinati, ti devo sussurrare all’orecchio qualcosa:per tutto io sono grato, per un ossodi pollo come per lo stridio delle forbici che già un vuotoritagliano per me, perché quel vuoto è Tuo.Non importa se è nero. E non importase in esso non c’è mano, e non...

Alibi

Solo chi ama conosce. Povero chi non ama!Come a sguardi inconsacrati le ostie sante,comuni e spoglie sono per lui le mille vite.Solo a chi ama il Diverso accende i suoi splendorie gli si apre la casa dei due misteri:il mistero doloroso e il mistero gaudioso.Io...

Sibilla

La mia lingua si mosse, un cardine che ruota e si distende. Le dissi, «Che ne sarà di noi?» E come acqua scordata in un pozzo si scrolla a un’esplosione mattutina   o una crepa fila al culmine del tetto, lei cominciò a parlare. «Credo che la nostra essenza sia...