Categoria: Poesia del Giorno

Franco Fortini, Ancora la posizione

Questo tempo dell’anno è fermo e chiuso che applica al suolo le foglie stracciate dove il petrolio è mischiato con l’acqua. Dentro la nuvola posso volare che i manifesti e i rumori compongono o lasciarmi allo sporco della sera che cuoce un colore marrone sui tetti. L’ossido lede le antenne sui tetti i marmi le …

Leggi altro

Raymond Carver, Nel 2020

Chi di noi ci sarà ancora- vecchio, rintontito, annebbiato – ma con tanta voglia di parlare degli amici morti? Parlare e parlare, come un rubinetto che perde. Di modo che i giovani di allora, pieni di rispetto e di toccante curiosità, si scopriranno commossi delle nostre rievocazioni. Dalla semplice menzione di questo o di quel …

Leggi altro

Peter Handke, Canto alla durata

Il canto della durata è una poesia d’amore. Parla di un amore al primo sguardo seguito da numerosi altri sguardi. E questo amore ha la sua durata non in qualche atto, ma piuttosto in un prima e in un dopo, dove per il diverso tempo del quando si ama, il prima era anche un dopo …

Leggi altro

Wystan Hugh Auden, I tre magi

Il tempo è stato terribile, la campagna è desolata, palude, giungla, roccia: echi beffardi chiamano illegittima la nostra speranza; ma una sciocca canzone può aiutare la vostra sempre e semplicemente; infine noi sappiamo per certo di essere tre vecchi peccatori che questo viaggio è troppo lungo, che ci mancano i nostri pranzi che rimpiangiamo le …

Leggi altro

Piccola lode al pubblico della poesia

Eccoci qui ancora una volta seduti di fronte al pubblico della poesia che è seduto di fronte a noi minaccioso ci guarda e aspetta la poesia in verità il pubblico della poesia non è minaccioso forse non è neanche tutto seduto forse c’è anche qualcuno in piedi perché sono venuti così entusiasti e numerosi o …

Leggi altro

Ama il tuo ritmo…

di Rubén Darío Ama il tuo ritmo e ritma le tue azioni alla sua norma, insieme coi tuoi versi; tu formi un universo di universi, il tuo cuore è una polla di canzoni. La celeste unità che presupponi farà sbocciare in te mondi diversi: nel cantare i tuoi numeri dispersi, pitagorizza in tue costellazioni. E …

Leggi altro

Tenerezze di luce che…

di Nico Orengo, Cartoline di mare vecchie e nuove, Einaudi, Torino 1984 Tenerezze di luce che il sole a chiazze abbandona sulle serre dei garofani e sul mare, a pozze arancioni e religiose là, dove la collina è incinta di mia madre.

Leggi altro

Grandezza stabilisce dei confini

di Emily Dickinson. Traduzione di Luca Alvino Grandezza stabilisce dei confini non ha posto per mobili scadenti – Non sopporta il Gigante i Moscerini è la natura stessa dei Giganti – Li ripudia, ed è quasi un’ovvietà – ché la faccenda delle dimensioni tiene fuori la possibilità delle Calunnie – come dei Moschini. * Size …

Leggi altro

All’autunno

da John Keats, All’autunno, a cura di E. Zuccato, traduzioni di AA. VV., Mucchi Editore, Modena 2019. Traduzione di E. Zuccato A utünn Stagion di scighér, bundanziùsa e giüscénta, amisona dul su ca fa créss tüsscòss, da scundón te carégat cun lü generus la topia da üga in gir ai cassinn, te incrüsciat i piant …

Leggi altro