ULTIMO NUMERO
ACQUISTA ORA

Lila e la letteratura

A pochi anni dalla fine della saga dell’Amica geniale tutti sappiamo quale sia stata la fortuna di Elena Ferrante, conosciamo i nomi di chi si è entusiasmato per quei romanzi e di chi invece, in minoranza, li ha criticati. La discussione si è assestata in fretta a...

Irene Brin, Le perle di Jutta

Nella meravigliosa Villa Rossi di Sasso di Bordighera, la casa di famiglia in cui Irene Brin trascorse lunghe estati e trovò sempre conforto, un baule di pelle ha saputo custodire un prezioso segreto per ottantadue anni: Le perle di Jutta, il primo e unico romanzo...

Occhi di lince

In quel pomeriggio, cocci di vetro sugl’aridi muri, emanano una luce non vera. La strada sterrata porta l’odore della terra letargica e l’ombra dei pruni una consolazione momentanea. Occhi di lince ti sta spiando da destra a sinistra. La tua macchina è arrivata ormai...

Le donne di Elsa Morante

Elsa Morante nasceva a Roma il 18 agosto 1912. Nel centenario della nascita, Nuovi Argomenti aveva deciso di dedicarle il primo numero dell’anno, chiedendo a cinque narratrici che, per motivi anagrafici, non l’hanno potuta conoscere di persona, di raccontare il loro...

La Silicon Valley dell’800?

Esistono luoghi che, per un certo periodo di tempo, sembrano catalizzare ciò che di migliore la mente umana riesce a creare. Ne è un esempio Atene, nel V secolo a.C., o Parigi, nella Belle Époque, o Firenze e Roma nel Rinascimento. Per qualche strano allineamento dei...

Prima che venga il ghiaccio sugli stagni

Prima che venga il ghiaccio sugli stagni,
prima che scendano i pattinatori,
e la neve al crepuscolo
illividisca qualche guancia

prima che la campagna s’addormenti,
prima dell’albero di Natale,
mi accadranno miracoli
uno sull’altro!

Quello di cui tocchiamo appena gli orli
nei giorni estivi;
quello che passa appena allala distanza
di un ponte

e canta e parla in una certa maniera
quando nessuno è qua –
L’abito in cui ho versato tante lacrime
potrà ancora bastarmi?

Vittorio Sereni, Domenica dopo la guerra

Vittorio Sereni, Domenica dopo la guerra

Per due che si ritrovano in una domenica dopo la guerra allora può rifiorire il deserto del mare? …amami – lui dice – di ritorno amami a tutta forza con forza di rivalsa per tutti questi anni… Ma …nei primi tempi di guerra quando le domeniche non erano che blanda disperazione, stordimento di campane, rimasuglio di fumo attardatosi al largo dell’ultimo postale da Amsterdam… E si divorano con gli occhi, si cercano si tendono le mani di nascosto sulla fiandra...

leggi tutto

RUBRICHE

 

Lexotan

a cura di

Giulio Silvano

Coccodrilli

a cura di

Giorgio Nisini

Melotecnica

a cura di

Elisa Casseri

Kintsugi

a cura di

Filippo Rosso

Il quinto Stato

a cura di

Luigi Loi

L’isola deserta

a cura di

Francesca Ferrandi

La nona nuvola

a cura di

Marta Viazzoli

La rete aveva un solo buco

a cura di

Ilaria Giudice

Leggere ai tempi

dei Social Network