POESIA DEL GIORNO

Sulla torre di Babele

– Che ora è? – Sì, sono felice,e mi manca solo una campanella al colloche su di te tintinni mentre dormi.– Non hai sentito il temporale? Il vento ha scosso il muro,la torre ha sbadigliato come un leone, il portalecigolante sui cardini. – Come, ti sei scordato?Avevo un...

leggi tutto

La luna di settembre

La luna di settembre su la buiavalle addormentata ai contadini il canto.Una cadenza insiste: come lentorespiro di animale, nel silenzio,salpa la valle se la luna sale.Altro respira qui, dolce animaleanch’egli silenzioso. Ma un tumultodi vita in me ripete antica...

leggi tutto

Ancora mi sollevo

Puoi svalutarmi nella storiaCon le tue amare, contorte bugie,Puoi calpestarmi nella più fonda sporciziaMa ancora, come la polvere, mi solleverò […] Puoi spararmi con le tue parole,Puoi tagliarmi coi tuoi occhi,Puoi uccidermi con il tuo odio,Ma ancora, come l’aria, mi...

leggi tutto

Il cielo a bocca aperta

A quest'ora è chiuso il ventonel versante lungo del Basento.E le montagne vaniscono.E il cielo è fisso a bocca aperta.Si vede una fanciulla nella gabbiasopra la Murge di PietrapertosaChi sente il macigno che si sgretolad'un tratto sulle spalle?un rumore di serpenteil...

leggi tutto

Il falco appollaiato

Siedo sul tetto del bosco, a occhi chiusi.Inazione, nessun sogno falsificatoretra l’uncino della mia testa e quelli delle mie zampe:oppure nel sonno ripeto stragi perfette e mangio. La comodità degli alberi alti!La forza ascensionale dell’aria e i raggi del solesono a...

leggi tutto

Anelli di cenere

(a Cristina Campo) Stanno le mie voci al cantoperché non cantino loro,i grigiamente imbavagliati nell’alba,i camuffati da uccello desolato nella pioggia. C’è, nell’attesa,una voce di lillà che si spezza.E c’è, quando si fa giorno,una scissione del sole in piccoli soli...

leggi tutto

La pesca delle aguglie

Protesi sugli abissidi nottetempo mettono a soqquadrocon clamore e lamparele acque chetecon forcine fiocine forchettebucano il banco d’agugliei mille rivoli d’argento filante.Ed i colpi più fortidove più fitte sono le fibre notturnea proteggere la vitache comunque...

leggi tutto

La vita in versi

Metti in versi la vita, trascrivifedelmente, senza tacereparticolare alcuno, l’evidenza dei vivi. Ma non dimenticare che vedere non èsapere, né potere, bensì ridicoloun altro voler essere che te. Nel sotto e nel soprammondo s’allaccianocomplicità di visceri, saettano...

leggi tutto

Le seduzioni

Colei che ha gli occhi aperti ad ogni lucee comprende ogni grazia di parolavive di tutto ciò che la seduce. Io vado attenta, perchè vado sola,e il mio sogno che sa goder di tutto,se sono un poco triste mi consola. In succo io ho spremuto ogni buon frutto,ma non mi...

leggi tutto