“La Gialla” Poesia 2019

“La Gialla” Poesia 2019

Officina Poesia Poesia
La collana "Gialla" di pordenonelegge-lietocolle pubblica quest'anno i libri La linea del davanzale di Francesca Ippoliti, Abitare la traccia di Fabio Prestifilippo, La casa e fuori di Francesca Santucci, Il machine learning e la notte stellata di Francesco Tripaldi e spin 11/10 di Francesco Maria Tipaldi, che saranno presentati a pordenonelegge sabato 21 settembre. Proponiamo un'anteprima. Francesca Ippoliti, da La linea del davanzale Interno Solo nella costrizione è la grazia (agiti, la frenesia, collaudo, fremito, organizzi – stiamo nello stesso quadrato, disegnare cerchi, se poi) Non capivo un bel niente. La formula che mondi. Il sipario, forse. Non capivano le...
Leggi altro
Deliberazione (da Antonio Rossi, “Ricognizioni”, Casagrande, Bellinzona 1979)

Deliberazione (da Antonio Rossi, “Ricognizioni”, Casagrande, Bellinzona 1979)

Poesia Poesia del Giorno
Perché dal pendio accanto al bosco non si riversassero più durante i temporali ghiaietto e fogliame sui legumi e detriti sulle pianticelle di pomodoro e perché l'acqua non avesse più a stagnare nei viali sottostanti e sull'entrata noi stabilimmo che a intervalli opportuni e senza indugio di sorta si disponessero su quella scarpata fascine di sbarramento e pali.
Leggi altro
Laura Pugno, L’alea

Laura Pugno, L’alea

Officina Poesia Poesia
Alcuni estratti da L'alea di Laura Pugno, prefazione di Giulio Mozzi, in uscita oggi per Perrone editore. rosabianca senti la rosa bianca muoversi nel corpo, dove non possibile sbocciare il corpo si solleva poi ricade, l’alea il gesto il guardare, la luce, la luce, attraversando il corpo attraversata e solo, solo per il nodo della forma – ..........................la rosa bianca ancora si nasconde, trova il varco bersaglio che diviene la parola – i diventati nella rosa i bianchi i convocati alla bellezza dopo di loro,...
Leggi altro
Maria Grazia Calandrone, Giardino della gioia

Maria Grazia Calandrone, Giardino della gioia

Officina Poesia Poesia
Un'anticipazione da Giardino della gioia, la raccolta di Maria Grazia Calandrone pubblicata per "Lo Specchio" Mondadori. Di seguito cinque poesie. Siccome nasce come poesia d’amore, questa poesia è politica. tutta la vita è stata un esercizio per tornare al tuo corpo caldo come la terra eppure scrivo della solitudine di cocci d’osso in conche di sabbia scavate con gli occhi delle scimmie che cercano riparo corpi come scodelle rovesciate i catini del cranio colmi di cielo […] * a volte mi abbracciavi come si cerchiano...
Leggi altro

Autunno

Poesia Poesia del Giorno
da "Poesie d'amore e di lotta", a cura di G. Bellingeri, Mondadori, Milano 2018 Si fanno brevi i giorni, incombono le piogge. La mia porta era in attesa, spalancata. Ma perché mai così in ritardo? Peperoncini verdi e sale e pane, sulla mensa. Metà del vino l'ho bevuto nell'attesa. Era per te. Ma perché mai così in ritardo? Ma ecco, dolce e tenera la frutta sta sui rami, sana, piena. Sarebbe stata a terra senza essere raccolta, se avessi tu tardato un altro po'...
Leggi altro
Fortissimo

Fortissimo

Officina Poesia Poesia
Sei poesie da Fortissimo di Matteo Bianchi (Minerva, 2019). da Diario di un amore 6 GENNAIO Spesso non misuriamo quanto ci siamo allontanati e viviamo a vista d’occhio. Forse per quella stupida possibilità di ritorno, di riabbracciarci e perdonarci insieme, per-donare. Non diamo peso alla speranza. Quando muoiono, però, è l’abbandono. Non c’è ragione che menta. * 13 MAGGIO Ricordo quando mi domandavo cosa fosse quell’ubi consistam irraggiungibile che aveva fatto ammattire Pavese; quasi egli fosse in ritardo sulla tabella di marcia della vita, un...
Leggi altro
Bartolo Cattafi, Tutte le poesie

Bartolo Cattafi, Tutte le poesie

Officina Poesia Poesia
Da Tutte le poesie di Bartolo Cattafi, a cura di Diego Bertelli e con un'introduzione di Raoul Bruni, da poco uscito per Le Lettere, pubblichiamo nove poesie. DOMANI Domani apriremo l’arancia il mondo arancia nel verde domani, si poserà la nuvola lontana con le zampe guardinghe di colomba sopra il tetto di tegole vecchie sopra il tempo piovuto rugginoso, serberò al tuo petto quell’odore d’arancia viva, di verde domani. * SCIROCCO IN SICILIA Alle porte del Sud róse dal mare agavi e capre bivaccano covando...
Leggi altro
Edgar Lee Master, Trainor il farmacista

Edgar Lee Master, Trainor il farmacista

Poesia Poesia del Giorno
Solo un chimico può determinare (e neanche sempre) cosa dall’unione di fluidi o solidi possa risultare. E chi può indovinare la reazione tra uomo e donna, i figli di domani? Pensa a Benjamin Pantier e signora: presi singolarmente erano buoni, l’uno con l’altra eran disumani: ossigeno era lui, lei era idrogeno, il figlio loro un fuoco distruttore. Son Trainor, farmacista, e interagire faccio sostanze chimiche tra loro. In un esperimento non riuscito son morto; non mi sono mai sposato. Traduzione inedita di Luca Alvino. *...
Leggi altro
Vince Fasciani, Tête à tête con la nudità del mondo

Vince Fasciani, Tête à tête con la nudità del mondo

Officina Poesia Poesia
Cinque poesie inedite di Vince Fasciani, tradotte da Mia Lecomte.   sono la copia di qualcun altro la canicola mi impone di bere spesso .......la vita adesso......una palude incolta la gioia scaturisce più vivace ..........un’altra forma di magia .............malgrado la fatica.......mi rimetto ogni istante in gioco ...............................un taglio nel tempo ...............................qualche punto di sutura ..............quel giorno la luce ha illuminato i volti la vita prende l’aspetto di un’evasione anche in fuga...............ho il tempo di preparare manicaretti ......................senza implicare me stesso mentre il giorno declina ...................mi...
Leggi altro
Donna in un cortile

Donna in un cortile

Poesia Poesia del Giorno
da Alberto Nessi, "Il colore della malva", Casagrande, Bellinzona 1992 C'è una donna rinchiusa in un cortile d'asfalto, dietro il cancello saluta con cenni di mano ammiccando nella faccia colore della terra, la domenica dà un bacio a mia figlia vestita d'azzurro come un settembrino. Quante volte mi ha detto che passa gli ottanta? Che una volta le gambe erano buone, che andava scalza a portare gerlate di grassa? Dice a tutti "cara", vuol parlare un po' calata qui dai monti di Roncapiano dove non...
Leggi altro
Lyra giovani

Lyra giovani

Officina Poesia Poesia
Le ultime due raccolte uscite per la collana "Lyra giovani" di Interlinea, a cura di Franco Buffoni, sono Suite Etnapolis di Antonio Lanza e Mandato a memoria di Stefano Pini. Pubblichiamo alcuni estratti. Antonio Lanza, da Suite Etnapolis Domenica Vergine e pubica la domenica di Etnapolis pochi minuti prima dell’apertura al pubblico, ma già la percorrono i primi polpacci pelosi e carrelli Iperfamila che sferragliano vuoti. Saracinesche aperte a altezze variabili come palpebre offese al sole con fiamme di logo al sommo delle porte. Al...
Leggi altro
Sì, per il corpo…

Sì, per il corpo…

Poesia Poesia del Giorno
da Yves Bonnefoy, "Lo sparso, l'indivisibile", in "Nell'insidia della soglia", trad. D. Grange Fiori, Einaudi, Torino 1990 Sì, per il corpo Nella dolcezza che è cieca E niente chiede ma reca a termine. E ai suo vetri il fogliame è più vicino In più chiari alberi. E riposano i frutti Sotto l'arco dello specchio. E il sole È ancor alto dietro il canestro Dell'estate sul desco, e alcuni fiori.
Leggi altro
Il bel niente

Il bel niente

Officina Poesia Poesia
Quattro poesie da Il bel niente di Piero Salabè (La Nave di Teseo, 2019). voglio conoscerti voglio conoscerti con meno parole con più silenzio deporre il manto nervoso della poesia cercarti lontano dove silenziosa riappari nella radura di un bosco perduto spiarti dietro a un albero secolare e muto scoprire che sei estinta nella luce silente che sei un corpo di silenzio che sei il niente quel nome taciuto che dilaga nella mia mente * siate gentili col più bel fiore siate gentili col più...
Leggi altro

Esploratrici solitarie

Officina Poesia Poesia
di Mauro Ferrari Credo che un libro che provoca riflessioni su tanti aspetti dell’uomo e della  vita sia un bene prezioso e dimostri, al di là di tanta retorica sul fare poesia (lampante quella manifestata un po’ ovunque il 21 marzo) la sua vitalità e necessità; un ottimo esempio di questa resilienza è l’ultima raccolta di Paolo Valesio, Esploratrici solitarie, che si apre con un’auto-presentazione, o meglio, auto-spiegazione del libro, soffermandosi sulla metafora delle esploratrici solitarie. Spiega Valesio che l’idea nasce dal termine tecnico “Enfants...
Leggi altro
L’arte della guerra

L’arte della guerra

Poesia Poesia del Giorno
da Nelo Risi, "Dentro la sostanza", Mondadori, Milano 1965 Il Faraone avanza sotto un cielo di ventagli l'esercito va sempre a piedi su dodici file dal deserto di sabbia alle pietre nere di Siria, un leone senza laccio segue il carro reale. Dove l'erba è fitta una città d'oriente manda barbagli. Gli ambasciatori si consultano fissano il luogo e il giorno dello scontro, se una delle parti non è pronta la si attende.
Leggi altro
Forme del tempo

Forme del tempo

Officina Poesia Poesia
Forme del tempo (Letture 2016-2018) di Gianluca D'Andrea, uscito nel 2019 per Archipelago itaca Edizioni, è - si legge nella premessa - "un ciclo di riflessioni si tenta una ricognizione sul presente, ma non solo, che prende avvio dalle esperienze di lettura per incrociarsi con altre esperienze, assolutamente personali, dell’autore." E, come l'autore ci avverte, "a contraddistinguere tali riflessioni è una sola peculiarità stilistica: l’assenza di stile." Pubblichiamo due brani. 15. L’OVVIO INUSUALE «Quanto più il poeta s’immerge nel proprio io tanto più egli allontana...
Leggi altro
Tutto dice di sì…

Tutto dice di sì…

Poesia Poesia del Giorno
(da Pedro Salinas, "La voce a te dovuta", a cura di E. Scoles, Einaudi, Torino 1979) Tutto dice di sì. Sì del cielo, l’azzurro, e sì, l’azzurro del mare, mari, cieli, azzurri con spume e con brezze, giubili monosillabi senza sosta ripetono. Un sì risponde sì a un altro sì. Grandi dialoghi ripetuti si odono al di sopra del mare da un mondo all'altro: sì. Si leggono nell'aria lunghi sì, lampi di piume di cicogna, tanto candidi che cadono, fiocco a fiocco, coprendo la terra...
Leggi altro
Sarebbe certo andato…

Sarebbe certo andato…

Poesia Poesia del Giorno
Da Patrizia Cavalli, “Il cielo”, in "Poesie (1974-1992)", Einaudi, Torino 1992 Sarebbe certo andato tutto bene, una passeggiata un caffè, al cinema qualche volta insieme, le cene a casa o al ristorante; sarebbe stato insomma tutto regolare se all’improvviso togliendosi gli occhiali non si fosse seduta sorridendo con un’aria leggermente impaurita e i capelli un po’ spettinati che la facevano sembrare appena uscita da un sonno o da una corsa.
Leggi altro
Quando tu sarai vecchia

Quando tu sarai vecchia

Poesia Poesia del Giorno
di W. B. Yeats, in E. Montale, "Quaderno di traduzioni", Milano, Edizioni della Meridiana, 1948 Quando tu sarai vecchia, tentennante tra fuoco e veglia prendi questo libro, leggilo senza fretta e sogna la dolcezza dei tuoi occhi d’un tempo e le loro ombre. Quanti hanno amato la tua dolce grazia di allora e la bellezza di un vero o falso amore. Ma uno solo ha amato l’anima tua pellegrina e la tortura del tuo trascolorante volto. Cùrvati dunque su questa tua griglia di brace e...
Leggi altro
Alter

Alter

Officina Poesia Poesia
Cinque poesie da Alter di Christian Sinicco. La raccolta, con introduzione di Giancarlo Alfano, è da poco uscita per Vydia editore. [NOME: avvio alfabeto fuori] alter è il mio nome, non progettano più automazioni macchine del più che volevano il cielo, macchine del più, voluminose e volanti io posso camminare e ho visto una fragola: nei campi della produzione ha i segni di una ferita, sarebbe un alfabeto fuori di sé fino a toccare le sue prime parole, ha il sapore della bocca mentre è...
Leggi altro
Ogni giorno reca con sé…

Ogni giorno reca con sé…

Poesia Poesia del Giorno
da Anna Achmatova, "La corsa del tempo. Liriche e poemi", a cura di M. Colucci, Einaudi, Torino 1992 Ogni giorno reca con sé un'ora torbida e tesa. Parlo con la mia pena a voce alta, senza aprire gli occhi assonnati. Ed essa batte come il sangue, riscalda come il respiro, come l'amore felice è giudiziosa e cattiva. 1917
Leggi altro
1 2 3 4