Ricerca

RICERCA AVANZATA

5 Risultati

ARTICOLO
27/12/2017
E così via Iosif Brodskij
Sono da poco state pubblicate le traduzioni italiane di uno degli ultimi libri di Iosif Brodskij. Il volume, E così via, a cura di Matteo Campagnoli e Anna Raffetto, testo inglese e russo a fronte, è uscito nel 2017 per Adelphi. Pubblichiamo una selezione. INSEGNAMENTO I Viaggiando in Asia, dormendo in case altrui, in capanne, casotti,
Leggi tutto...
E così via
POESIA
Ninnananna di Cape Cod, IV Iosif Brodskij
Restano delle grandi cose le parole già dette, liberi profili d’alberi, qualche tenace data; ed anche un corpo col cappello di carta, in vista dell’oceano. Come uno specchio, il corpo sta nel buio: sul suo viso, nella sua mente non c’è nulla, soltanto crespe. Fatto d’amore, sogni sporchi, paura della morte, polvere, tastandosi
Leggi tutto...
Ninnananna di Cape Cod, IV
ARTICOLO
01/04/2016
Marina Cvetaeva Solomon Volkov Iosif Brodskij
E' appena uscito, per Lietocolle, "Dialoghi con Iosif Brodskij" di Solomon Volkov, a cura di Gala Dobrynina, con traduzione di Gala Dobrynina, prefazione di Jakov Gordin e postfazione di Alessandro Niero. Proponiamo di seguito l'intervista "Marina Cvetaeva, Primavera 1980 – Autunno 1990". Volkov: Di solito si parla di lei come di un poeta
Leggi tutto...
Marina Cvetaeva
POESIA
Nella parte settentrionale del mondo ho trovato un rifugio… Iosif Brodskij
Nella parte settentrionale del mondo ho trovato un rifugio nella parte ventosa, dove gli uccelli, volando giù dalle rocce, si riflettono nei pesci e scendono a dar di becco fra i gridi su una superficie di screziati specchi. Qui non trovi te stesso, anche chiuso a doppia mandata. In casa non c'è un cane e freddo nero è in branda. La
Leggi tutto...
Nella parte settentrionale del mondo ho trovato un rifugio…
POESIA
Chinati, ti devo sussurrare all’orecchio qualcosa… Iosif Brodskij
Chinati, ti devo sussurrare all'orecchio qualcosa: per tutto io sono grato, per un osso di pollo come per lo stridio delle forbici che già un vuoto ritagliano per me, perché quel vuoto è Tuo. Non importa se è nero. E non importa se in esso non c'è mano, e non c'è viso, né il suo ovale. La cosa quanto più è invisibile, tanto più è
Leggi tutto...
Chinati, ti devo sussurrare all’orecchio qualcosa…