Camicia

da Charles Simič, “Hotel insonnia”, Adelphi, Milano 2002

Charles Simič

Entrarci
mentre giace
sgualcita sul pavimento
senza dar noia a una sola grinza

rispettoso
di come la gettai
la sera prima
di come le venne fatto di atterrare

quasi pilotando
contorsioni impossibili
da ripetere ora
attraverso una manica annodata

Charles Simić (Dušan Simić) è nato a Belgrado nel 1938 e si è trasferito con la famiglia negli Stati Uniti nel 1954. Inizia la propria carriera nella prima metà degli anni Settanta con uno stile letterario minimalista, nel tempo divenuto sempre più riconoscibile. Nel 1990 ha ricevuto il Premio Pulitzer per la poesia per l'opera The World Doesn't End. Tra le edizioni italiane delle sue opere ricordiamo Il mondo non finisce, Donzelli, 2001; Zoo, Edizioni L'Obliquo, 2002; Hotel Insonnia, Adelphi, 2002; Il cacciatore di immagini. L'arte di Joseph Cornell, Adelphi, 2005; Club Midnight, Adelphi, 2008 (trad. di My Noiseless Entourage); Il titolo, a cura di Damiano Abeni e Massimo Gezzi, Edizioni L'Obliquo, 2007; Il mostro ama il suo labirinto, Adelphi, 2012.