Rabbiosamente l’amore mio la poesia

da | Ott 15, 2021


Come una biscia che rimonta i fiumi
Come una spada che scatta giù e riappare senza parola
Come una grossa donna che bolle
Come il fagiolo spaccato che punta
su la terra dalla rastrellata
Come su un muro che frana all’ardore della salamandra
unico fuoco essa taglia il vuoto abbagliando
Come il vento che la notte travaglia
Oscura come una lucciola
Ramosa come una stella a lungo estinta
che d’un subito riprende la luce
Rabbiosamente l’amore mio la poesia.

1945

(traduzione di Andrea Zanzotto)


ULTIMO NUMERO

ACQUISTA ORA