Verso le sorgenti del Cinghio

Volevamo risalire alle sorgenti del Cinghio
il giorno era d’aprile ventoso e celeste
folate ci portavano via sbiancando i salici bassi
già dietro di noi perduti perduta la casa
dove s’erano dimenticati di noi fuggitivi
esploratori muniti di cibo e coltellini multipli
per una lunga assenza forse per un distacco
non per me che [...]
26/04/2013
0 commenti

Aprile-amore

Il pensiero della morte m’accompagna
tra i due muri di questa via che sale
e pena lungo i suoi tornanti. Il freddo
di primavera irrita i colori,
stranisce l’erba, il glicine, fa aspra
la selce; sotto cappe ed impermeabili
punge le mani secche, mette un brivido.

Tempo che soffre e fa soffrire, tempo
che in un turbine chiaro porta [...]
23/04/2013
1 commento

Rime (IV e XIII)

IV

Che maraviglia è s'i' son fatto vago
d'un sì bel canto e s'i' ne sono ingordo?
Costei farebbe inamorare un drago,
un bavalischio, anz'un aspido sordo!
I' mi calai, e or la pena pago,
ch'i' mi truovo impaniato com'un tordo.
Ognun fugga costei quand'ella ride:
col canto piglia e poi col riso uccide.


XIII

Solevon già col canto [...]
19/04/2013
0 commenti

Per fare un Prato…

Per fare un Prato occorrono un Trifoglio ed un'Ape -
un Trifoglio ed un'Ape -
e il Sogno.

Il Sogno basterà
se le Api son poche.
15/04/2013
2 commenti

Il pianto della scavatrice (VI)

Nella vampa abbandonata
del sole mattutino - che riarde,
ormai, radendo i cantieri, sugli infissi

riscaldati - disperate
vibrazioni raschiano il silenzio
che perdutamente sa di vecchio latte,

di piazzette vuote, d'innocenza.
Già almeno dalle sette, quel vibrare
cresce col sole. Povera presenza

d'una dozzina d'anziani operai,
con [...]
12/04/2013
0 commenti