Febbraio

Febbraio è sbarazzino.
Non ha i riposi del grande inverno,
ha le punzecchiature,
i dispetti
di primavera che nasce.
Dalla bora di febbraio
requie non aspettare.
Questo mese è un ragazzo
fastidioso, irritante,
che mette a soqquadro la casa,
rimuove il sangue, annuncia il folle marzo
periglioso e mutante.
Febbraio Febbraio Febbraio
16/02/2019
0 commenti

Il pianto della scavatrice (V)

Un po' di pace basta a rivelare
dentro il cuore l'angoscia,
limpida, come il fondo del mare

in un giorno di sole. Ne riconosci,
senza provarlo, il male
lì, nel tuo letto, petto, cosce

e piedi abbandonati, quale
un crocifisso - o quale Noè
ubriaco, che sogna, ingenuamente ignaro

dell'allegria dei figli, che
su lui, i forti, i [...]
Il pianto della scavatrice (V) Il pianto della scavatrice (V) Il pianto della scavatrice (V)
12/02/2019
0 commenti

Veglia

Cima Quattro il 23 dicembre 1915

Un'intera nottata
buttato vicino
a un compagno
massacrato
con la sua bocca
digrignata
volta al plenilunio
con la congestione
delle sue mani
penetrata
nel mio silenzio
ho scritto
lettere piene d'amore

Non sono mai stato
tanto
attaccato alla vita
Veglia Veglia Veglia
09/02/2019
0 commenti

La corda…

LA CORDA, tesa tra
due teste, ben su,
cerca, anche con le tue mani,
di giungere al Fuori Eterno,

la corda
ora deve cantare – canta.

Un suono
forza i sigilli
che tu infrangi.
La corda… La corda… La corda…
02/02/2019
0 commenti

Visita a Fadin

Passata la Madonna dell'Orto e seguiti per pochi passi i portici del centro svoltai poi su per la rampa che conduce all'ospedale e giunsi in breve dove il malato non si attendeva di vedermi: sulla balconata degli incurabili, stesi al sole. Mi scorse subito e non parve sorpreso. Aveva sempre i capelli cortissimi, rasi da poco, il viso più scavato [...]
Visita a Fadin Visita a Fadin Visita a Fadin
30/01/2019
0 commenti