Sibilla

da | Ago 11, 2021

La mia lingua si mosse, un cardine che ruota e si distende.
Le dissi, «Che ne sarà di noi?»
E come acqua scordata in un pozzo si scrolla
a un’esplosione mattutina
 
o una crepa fila al culmine del tetto,
lei cominciò a parlare.
«Credo che la nostra essenza sia destinata a cambiare.
Cani assediati. Regressi al rango di sauri. Vite formicolanti.
 
Salvo che il perdono trovi nerbo e voce,
salvo che l’albero elmato e sanguinante
rinverdisca e apra gemme come pugni d’infanti,
e il magma infetto covi
 
ninfe splendenti… . La mia gente pensa ai soldi
e parla del tempo. Trivelle cullano il suo avvenire
su singoli avidi steli. Il silenzio
si è addensato nelle eco-sonde dei pescherecci.
 
La terra su cui a lungo abbiamo posato l’orecchio
è spellata o callosa, nelle sue viscere
bivacca un presagio sacrilego.
La nostra isola è piena di rumori sconsolati.»
 
(Traduzione a cura di Marco Sonzogni e Leonardo Guzzo, da “Field Work”, 1979)

Séamus Heaney (Casteldawson, 1939 – Dublino, 2013) è stato il massimo rappresentante contemporaneo del rinascimento poetico irlandese, Premio Nobel per la Letteratura nel 1995. Come ha scritto nella poesia Digging, il poeta userà la penna come il nonno e il padre hanno usato la vanga. Tra le sue opere edite in italiano, ricordiamo: Attraversamenti, a cura di Anthony Oldcorn, con uno scritto di Roberto Sanesi, Milano, Scheiwiller, 1990, con postfazione di Jacopo Ricciardi (2005); Scavando, a cura di Franco Buffoni, Roma, Fondazione Marino Piazzolla,1991, testo inglese con traduzione a fronte; Station Island, a cura di Gabriella Morisco, Milano, Mondadori, 1992; Radure, a cura di Gabriella Morisco, Bologna, In forma di parole, 1995; Attenzioni. Prose scelte 1968-1978, introduzione e cura di Massimo Bacigalupo, trad. di Piero Vaglioni, Roma, Fazi, 1996; Poesie scelte, a cura di Roberto Sanesi, Milano, Marcos y Marcos, 1996; Una porta sul buio, prefazione e traduzione di Roberto Mussapi, Parma:, Guanda, 1996; Sia dato credito alla poesia, a cura di Marco Sonzogni, Milano, Archinto, 1997; Veder cose, a cura di Gilberto Sacerdoti, Milano, Mondadori, 1997; Il governo della lingua. Prose scelte 1978-1987, a cura di Massimo Bacigalupo, Roma, Fazi, 1998; North, a cura di Roberto Mussapi, Milano, Mondadori, 1998; Una porta sul buio, prefazione e traduzione di Roberto Mussapi, Milano, TEA, 1998; La lanterna di biancospino, a cura di Francesca Romana Paci, Parma, Guanda, 1999; La riparazione della poesia. Lezioni di Oxford, a cura di Massimo Bacigalupo, Roma, Fazi, 1999; The Spirit Level, a cura di Roberto Mussapi, Milano, Mondadori, 2000; Beowulf, a cura di Massimo Bacigalupo, con un saggio di J. R. R. Tolkien, Roma, Fazi, 2002; Electric Light, trad, di Luca Guerneri, Milano, Mondadori, 2003; Fuori campo, a cura di Massimo Bacigalupo, Novara, Interlinea, 2005; Sulla poesia, a cura di Marco Sonzogni, Milano, Archinto, 2005; Seamus Heaney, poeta dotto, a cura di Gabriella Morisco, Bologna, In forma di parole, 2007; District e Circle, a cura di Luca Guerneri, Milano, Mondadori, 2009; Catena umana, trad. di Luca Guerneri, Milano, Mondadori, 2011; La livella a bolla d'aria / The Spirit Level. Una selezione di 21 poesie, per la traduzione e cura di Erminia Passannanti, Oxford: Mask Press, 2012; Poesie, selezione antologica per la traduzione e cura di Erminia Passannanti, Oxford, The Mask Press, 2011; Morte di un naturalista, a cura di Marco Sonzogni, Milano, Mondadori, 2014.


ULTIMO NUMERO

ACQUISTA ORA