Nel bosco

da | Set 15, 2021

Sono entrata nel bosco.
Ed ho ascoltato.
Come dal fondo di un lontano secolo
suona il linguaggio della pioggia, delle verdi facce.
 
Ho cercato d’intenderlo
ma non potevo piĆ¹.
Betulle sottili incontravo, e bianche e morte.
Sotto i piedi calcavo erba come nervi sottile.
 
Nel bosco mi son trattenuta, ho ascoltato.
Continuamente gocciava, continuamente
lacci agili e verdi oscillavano per impiccare.

1944

(trad. it. di Andrea Zanzotto, da “Traduzioni trapianti imitazioni”, 2021)


ULTIMO NUMERO

ACQUISTA ORA